Sostenibilità ambientale

Nasce dalla progettazione e dalla capacità di prevedere e gestire ogni fase di vita dell’edificio

Per Saint-Gobain la sostenibilità nasce dalla progettazione e dalla capacità di prevedere e gestire ogni fase di vita dell’edificio, integrando materiali e soluzioni in grado di ridurre al massimo l’impatto ambientale nel tempo e garantire alti livelli di comfort abitativo.

La presenza capillare di Saint-Gobain sul territorio nazionale, con unità produttive e centri logistici in tutta Italia, non è solo un orientamento di business, ma un modello di sostenibilità ambientale per ridurre al minimo i trasporti su strada e limitare le emissioni climalteranti, favorendo la diffusione di materiali a km zero.

E’ proprio nell’ottica di fornire materiali sostenibili che Saint-Gobain sviluppa soluzioni che possono essere utilizzate dall’Ecodesign, essendo prodotte con materiali da riciclo, avendo per la maggior parte l’LCA (Life Cycle Assessement) ed essendo anche, molte di esse, oggetto di crediti LEED.

In particolare, i progetti Gy.eco di Gyproc e Life Is.Eco di Isover sono nati per il recupero e il riciclo di scarti di cartongesso da una parte, di lana di vetro e di membrane, dall’altra. Entrambi minimizzano l’impatto ambientale derivante dalle attività industriali, attraverso la valorizzazione dei rifiuti, la riduzione dei consumi energetici e il minor utilizzo di quantitativi di materie prime.