ITALIA ANTISISMICA

Incentivi, modelli di intervento e abaco delle tecnologie disponibili per ridurre il rischio sismico in Italia


La tragica e costante manifestazione di eventi sismici del nostro paese ha riportato tra i temi centrali del dibattito sia scientifico che politico quello dell’estrema vulnerabilità del nostro territorio. I recenti provvedimenti di tipo fiscale, volti a incentivare e agevolare gli interventi di diagnosi sismica e di messa in sicurezza degli edifici potrebbero finalmente favorire un nuovo ciclo di investimenti finalizzati alla messa in sicurezza del patrimonio edilizio e dare inizio ad una nuova stagione. Esistono però dei freni allo sviluppo dell’azione, uno di questi è il deficit di conoscenza circa “cosa” e “come” fare per migliorare la sicurezza sismica degli edifici.

Per affrontare questo “deficit di conoscenza” CRESME e ISI hanno finalizzato un’azione di comunicazione e informazione tecnica sviluppata in tre fasi:

Lo studio congiunto CRESME ISI è stato presentato  in un primo ciclo di divulgazione, il 6 febbraio a Modena, presso Confindustria, il 21 febbraio a Roma presso l’Acquario Romano e il 18 aprile verrà illustrato a Macerata. La partecipazione è gratuita previa registrazione sul sito  Cresme.it
 





Se sei interessato alle soluzioni Saint-Gobain Weber per l'adeguamento e il miglioramento sismico degli edifici, scarica la Guida al Consolidamento e al Rinforzo delle murature