Multi Comfort Student Contest 2019: i vincitori della fase internazionale

Il progetto di due studentesse polacche vince il Multi Comfort Student Contest 2019

Le visioni vincitrici: torri mangia-smog, verde, un quartiere accessibile e democratico

Milano, 10 giugno 2019 - Sono Anna Toborek e Joanna Machera,  studentesse polacche della facoltà di architettura della Silesian University of Technology a Gliwice, nel sud della Polonia, le vincitrici del Multi Comfort Student Contest 2019, il concorso internazionale promosso dal Gruppo Saint-Gobain che da quindici edizioni chiede agli studenti di Architettura e Ingegneria di tutto il mondo di rigenerare un’area urbana. Una diversa ogni anno. Questa volta Crescenzago, periferia nord-est di Milano. Il progetto vincitore prefigura torri ionizzanti che puliscono l’aria.

Il secondo premio è andato al team composto da Emmanuella Ohene Mantey, Mohamed Fakhri e Patrick Kore della Abidjan School of Architecture in Costa d’Avorio. Nel loro studio il verde non è decoro, ma infrastruttura.

Al terzo posto lo studente bielorusso Bakhrom Khakimov della Brest State Technical University. Il costo contenuto e l'approccio prefabbricato previsti dal suo progetto, creano un quartiere accessibile e democratico.

La giuria internazionale - composta dall’architetto Leopoldo Freyrie (presidente), Gabriele Rabaiotti, Assessore ai Lavori pubblici e alla Casa del Comune di Milano, Corrado Bina, direttore Progetto Piano Quartieri del Comune di Milano, Marco Sammicheli, responsabile delle Relazioni Internazionali della Triennale di Milano, Roland Matzig, architetto esperto di edilizia sostenibile, Leif Andersson, direttore R&D Saint-Gobain Isover, Slawomir Szpunar, direttore marketing internazionale Saint-Gobain, Stefano Boeri, presidente di Triennale Milano (membro onorario) - ha anche assegnato due menzioni speciali: al team russo formato da Kuzmenko Timofey, Diyanov Artem e Budyuk Anna della Tomsk State University of Architecture and Building e alla coppia Yeonjae Kang e Kyungsun Youn della Korea University in Corea del Sud.

Il Concorso era articolato in due fasi: una nazionale, organizzata nei singoli Paesi, ed una internazionale, a cui hanno avuto accesso i vincitori di ciascuna fase nazionale.

 

 

Il concorso 2019

CANDIDATURE

  • +2200 partecipanti registrati  
  • 199 università
  • 35 Paesi partecipanti

Participanti alla finale internazionale

  • 60 squadre
  • 125 studenti, 46 professori
  • 34 Paesi

Il task 2019

Obiettivi e finalità

Il compito della XV edizione internazionale del Multi Comfort Student Contest, scelto in stretta collaborazione con il Comune di Milano, è il ringiovanimento e la riconnessione urbana dell'area metropolitana di Crescenzago, in linea con la visione di #milano2030. Il progetto necessita della ristrutturazione di tre edifici esistenti e dello sviluppo di un nuovo complesso comprendente appartamenti ma anche spazi e servizi pubblici. Tra i criteri di valutazione, i progetti dovranno essere innovativi, sostenibili e a basso consumo energetico nonchè conformi ai parametri di Multi Comfort. 
I progetti realizzati dagli studenti verranno messi ora a disposizione del Comune di Milano, liberi da proprietà intellettuale. La municipalità potrà poi utilizzarli per l’effettiva realizzazione dei lavori previsti.

I criteri di Valutazione

50% Eccellenza di design, concetti funzionali e aspetti regionali, layout.  

20% Costruzioni in linea con i criteri Multi Comfort di Saint-Gobain (obiettivi di comfort termico, visivo, acustico e qualità dell’aria interna) ma anche strategia per la sicurezza antincendio.

20% Qualità e coerenza dei dettagli costruttivi proposti con la fisica degli edifici.

10% Uso corretto e menzione di prodotti e soluzioni Saint-Gobain nel progetto.