Saint-Gobain inaugura la prima casa monofamiliare al mondo realizzata con calcestruzzo stampato in 3d

Con il suo brand olandese Saint-Gobain Weber Beamix, Saint-Gobain ha sviluppato delle speciali malte ad alta tecnologia utilizzabili nelle stampe in 3D, elaborando la tecnica di stampa con la società di consulenza e ingegneria Witteveen+Bos. Sono stati coinvolti nel progetto altri partner quali la società di costruzione Van Wijnen, Vesteda come finanziatore istituzionale, l’University of Technology di Eindhoven e il comune della città.

“La stampa 3D permette di realizzare delle costruzioni più efficienti e sostenibili. Queste case stampate impiegano meno materiale e possono essere costruite più velocemente, con un design più flessibile, personalizzato e innovativo. L’accelerazione di questa tecnologia apre nuove possibilità al mondo delle costruzioni” ha spiegato Bas Huysmans, CEO di Weber Benelux.

 

 

Il metodo costruttivo

La grande struttura a forma di masso della casa dimostra a perfezione la libertà di costruzione offerta dal calcestruzzo stampato in 3D. La casa di 94 metri quadrati è stata realizzata con 24 elementi in calcestruzzo stampati strato per strato nello stabilimento di Eindhoven. Gli elementi sono stati successivamente trasportati con un camion fino al sito di costruzione e sistemati nelle fondamenta. La casa è stata poi dotata del tetto, dei telai e rifinita con gli ultimi dettagli.
Grazie all’isolamento ad alte prestazioni, l’abitazione è efficiente dal punto di vista energetico e offre grande comfort ai residenti.

 

Le prossime case

Questa casa è parte del programma delle cinque abitazioni che saranno costruite una dopo l’altra, in modo che ogni nuova costruzione possa essere ottimizzata dall’esperienza della precedente.

Sono disponibili maggiori informazioni sul progetto a questo link: https://www.3dprintedhouse.nl/en/