Saint-Gobain contribuisce al restauro della Cappella Reale di Versailles

Saint-Gobain ha partecipato con un contributo eccezionale al restauro della Cappella Reale di Versailles, sito che testimonia la sua prima importante innovazione tecnologica. Il restauro di questo ragguardevole edificio, un capolavoro datato 1699, è stato completato dopo tre anni di lavoro, proprio in questi giorni.

La Cappella Reale, il vero testamento architettonico di Luigi XIV, costruita sul finire del suo regno, è annoverata come l’ultima grande trasformazione della residenza, ordinata e supervisionata dallo stesso Re Sole. Come ricordato da Pierre-André de Chalendar, Chairman e CEO di Saint-Gobain, la storia di Saint-Gobain è strettamente legata alla Reggia di Versailles, ed è per questo che il Gruppo è orgoglioso di sostenere la conservazione, promozione e riscoperta di questa parte importante della sua eredità.

Una particolare importanza nell’opera di restauro è stata data alle finestre, l’elemento speciale dell’edificio. Grazie alla loro forma snella, le finestre infatti inondano di luce gli interni, creando un’atmosfera resa possibile solo dalla manifattura del vetro che fa entrare molta luce.

Fra gli interventi eseguiti, la struttura metallica che permette l’articolazione dei vetri colorati che compongono la finestra è stata completamente smantellata, mentre le campate sono state nuovamente dorate e sono stati eseguiti i lavori sulle serrature così come il restauro delle vetrate. Sono state inoltre condotte analisi approfondite sulle finestre per distinguere precisamente il vetro originale da quello installato durante gli ultimi restauri. Questi studi sono stati un aiuto inestimabile per i lavori e hanno permesso al contempo di approfondire la conoscenza sull’eccezionale struttura vetrata.

 

Leggi il comunicato stampa