Hero Image
Biomonitoraggio Saint-Gobain-1

Biomonitoraggio

In ottica di circolarità, è essenziale monitorare, preservare e gestire le risorse naturali da cui attingiamo per ricavare le nostre materie prime.

Tra le nostre iniziative, affianchiamo anche quelle di monitoraggio ambientale: abbiamo avviato 8 anni fa nelle cave di gesso di Gesso Nosei (AT) e di Monte Tondo (RA) un progetto di biomonitoraggio ambientale con le api.

Negli ultimi anni il monitoraggio con le api ha assunto grande rilevanza per le caratteristiche di semplicità gestionale e per la maggiore efficacia di rilevazione rispetto ad altre metodologie e, visti i risultati positivi raggiunti, abbiamo deciso di installare nel 2023 altre arnie nella cava di gesso di Guglionesi (CB).

Questo grazie alla collaborazione con l'apicoltore Francesco Collura che gestisce un progetto di biomonitoraggio ambientale.

Apicoltura BeeO ha ottenuto il 3° premio durante l’11° concorso regionale “Ferrere Miele”.

logo beeo

Le api sono ottimi bioindicatori per la qualità dell'ambiente

Il progetto di biomonitoraggio ci permette di analizzare la concentrazione di eventuali inquinanti presenti nell’aria all’esterno del perimetro dell’area estrattiva. Le analisi condotte hanno riscontrato nei campioni di miele e melata l’assenza di calcio e zolfo, dimostrando pertanto che l’attività di cava è sana. L’ape è la sentinella ambientale per eccellenza, è infatti in grado di svelare la salute dell’ambiente in un raggio di azione fino a 6 km dall'ubicazione delle arnie.